Il Blog di Lella Canepa

TORTA DI PORRO



Ti ritrovi tuo figlio a cena, hai poche cose in frigo e l'unica cosa che trionfa nell'orto sono i porri.

Si fa un torta di porro quindi.

Nel caso ne basta uno, visto che è quasi un chilo.



Della pianta avevo più o meno già parlato qui>>Fior d'aglio, visto che si trova anche selvatico, anche se non delle dimensioni delle varietà selezionate per coltivare.

Il periodo migliore è durante l'inverno, dopo i primi freddi, ma nel mio orto sono diventati già molto grandi e quindi non ho resistito ad usarne almeno uno per questa ricetta.

Ortaggio dalle incredibili proprietà salutari, ricco di vitamine e minerali preziosi.

Utile per l'intestino e problemi urinari, consigliato nelle diete.

Citato nella Bibbia e amato dall'imperatore Nerone, convinto che il porro lo aiutasse a mantenere una voce limpida


La torta di cipolle o di porro è nella tradizione ligure da sempre credo, può essere un antipasto o come ho fatto io un piatto unico, gustoso ed economico.

Il porro ha sapore più delicato, ma nulla vieta di usare le cipolle. Per questa torta preferisco unire la prescinsêua più che la ricotta, fa davvero la differenza, e stasera non mi sono fatta fermare dal fatto che non avevo comunque né una né l'altra in frigo perché ho sempre in dispensa il caglio per farmela e quindi la prima cosa che ho preparato è questa, la ricetta è qui >>La mia prescinsêua



Tagliata a rondelle sottili la parte bianca del porro, basta farla stufare per una decina di minuti in padella con olio e poca acqua e coperchio.

Nel mentre si prepara la solita pasta matta che ho già descritto diverse volte, >>qui e si lascia da parte coperta.



Una volta appassito il porro, andrà mescolato a due- tre uova, due o tre cucchiai di formaggio parmigiano, la prescinsèua e qualche fogliolina di timo o maggiorana.

Controllo il sale.



Tirata la sfoglia e messa sulla teglia, in questo caso da 30cm, riempio con il ripieno preparato.

Copro con un altra sfoglia e metto in forno caldo a 180° per circa 40 minuti.

Se si vuole si può mettere più di una sfoglia, tirata sottilissima, per fare un simil effetto sfogliato.

Meglio lasciarle perdere un pò' di calore appena tirata fuori dal forno, si assesta il sapore.



Pur essendo note le virtù del porro nelle diete dimagranti, dubito che funzionino in questo caso, in due ce la siamo mangiata tutta!




Condividi il post! e poi torna, troverai esperienze affascinanti.


Se vuoi puoi iscriverti alla news letter cliccando qui>> per non perderti nessun articolo.


Lella

 

Lella Canepa, creatrice di "Donne da Ieri a Oggi" una fantastica mostra poi tradotta in un libro e di "Erbando" un ricercato evento che produce sempre il "tutto esaurito" da subito, anch'esso tradotto in un manuale dove si impara a conoscere e raccogliere le erbe selvatiche commestibili come facevano i nostri avi.


Lella Canepa ama da sempre tutto ciò che è spontaneo, semplice e naturale e coltiva da anni la passione per tutto quello che circonda il mondo manuale del femminile. tramandato per generazioni da sua mamma, sua nonna e la sua bisnonna.


Se vuoi, puoi metterti in contatto con Lella qui>>