Il Blog di Lella Canepa

ERBA AGLINA, L' ALLIARIA


Proseguo la serie delle erbe che assomigliano all'ortica, dopo Melissa (qui>>>) e Lamio (qui>>>) con un'altra molto simile: la Alliaria.

Solo nell'aspetto e solo ad un occhio non allenato.

Deve il suo nome volgare Erba aglina e anche quello scientifico, Alliaria petiolata, al leggero profumo di aglio che emana, anche se in verità con l'aglio botanicamente non ha nulla a che vedere, facendo essa parte delle Brassicaceae, la grande famiglia delle piante con i fiori con 4 petali messi in croce e perciò chiamata anche delle Crucifere, per capirci la famiglia dei cavoli e delle senapi, o dei ravanelli.


fiore in primo piano e sul retro le silique che contengono i semi

Infatti l'Alliaria può, passato il primo sentore di aglio, riportarci alla mente anche un po' l'odore di cavolo.

Tutto molto soft comunque, tanto da permetterne l'uso in cucina, sempre regolandosi al proprio gusto.

Aggiunta a frittate, bollita con altre erbe, i fiori a decorare e profumare un'insalata, i semi come spezia. Si mangia tutta, praticamente sempre.