Il Blog di Lella Canepa

SALSA DI NOCI, DI NOCCIOLE O DI PINOLI .... NÒXE, NISÊUE E PIGNEU...


foto di Antonio Andreatta

“E o dixeiva, frattanto che i pigneuoi pestava co-e noxe in tò mortâ:

-Andavimo pe pigne da figgeu, e sentivimo o vento sciù in ti pin…-”

- Edoardo Firpo -

Tra le salse liguri spicca la Salsa di Noci, a Sàrsa de Nôxe, per condire i Pansoti (qui>>>), ma anche delle tagliatelle o una pasta.

Salsa senza cottura, un pesto se vogliamo, in quanto per tradizione è fatta al mortaio, pestando le noci con altri ingredienti fino a ridurle a crema.



Vediamoli questi ingredienti :

Noci, pinoli, aglio,mollica di pane bagnata nel latte, olio, sale.

Nella foto manca il parmigiano reggiano grattugiato, ingrediente indispensabile, c'è invece un po' defilato il bicchiere di un frullatore perché ...insomma... siamo negli anni della tecnologia e se voglio la faccio pure nel mortaio, ma faccio decisamente prima nel frullatore con un risultato davvero accettabile.

Per questo motivo il parmigiano lo aggiungo dopo, ritengo inutile il passaggio nel frullatore, è già grattugiato.

Bandita invece la panna, e pure la ricotta, basta la mollica imbevuta di latte che dà la cremosità giusta. Per le quantità invece ci si regola a piacere.

La tradizione vuole le noci spellate e il risultato finale è diverso.

Sgusciate le noci, si gettano per pochi minuti in acqua bollente,


si spegne il fuoco e si procede a spellare i gherigli, togliendo la pellicina