Il Blog di Lella Canepa

L' ORIGANO, GIOIA DEI MONTI


... at Venus Ascanio placidam per membra quietem irrigat,

et forum gremio dea tollit in altos Idaliae lucos,

ubi mollis amaracus illum floribus

et dulci aspirans complectitur umbra

- Eneide, libro 1, Virgilio

Splendore o gioia di montagna: questa sembra essere la traduzione del suo nome, oros splendore e ganos montagna, racconta Virgilio che Venere addormenta Ascanio su un letto di Origano. A dir la verità amaraco viene spesso tradotto con maggiorana, o meglio con persa, ma di fatto anche quest'ultima è un Origano infatti il suo nome scientifico è Origanum Majorana e di questa ho già scritto (qui>>>).

Che appartengono allo stesso genere è evidente nella foto sotto dove la somiglianza è talmente sottile, specie nella fase vegetativa, che si può distinguere solo dall'odore e dallo sviluppo della pianta e dal fiore, l'Origano cresce fino a 60cm con capolini profumati rosa tendenti al rosso, quasi mai bianchi, mentre la Maggiorana ha un aspetto più "cespuglioso", basso e con i fiori quasi sempre bianchi.