Il Blog di Lella Canepa

CANESTRELLI DELLE PALME



Ricordi vaghi d'infanzia, questo dolce fatto ad anello, che nonna mi comperava da attaccare al palmiere da benedire, bello con tutte le codette o la mompariglia colorate, e un uovo chiuso sotto un incrocio di pasta, ma non mi è mai veramente piaciuto il gusto, l'odore di anice mi infastidiva, ricordo anche un impasto duro non particolarmente dolce.

Non li ho più rivisti ultimamente, come una volta dal panettiere o nelle pasticcerie e andando avanti con l'età ciò che mi parla d'infanzia è tutta nostalgia, persino le cose che allora non mi piacevano.

Da anni volevo provare a farli, ma a dir la verità non ricordavo nemmeno se "canestrello" fosse il nome giusto, figuriamoci la ricetta.

Domenica ho provato così a occhio e mi è uscito una cosa simile a quel ricordo, molto morbida, come volevo io, per l'uso che dovevo farne e cioè unirli ai palmieri che ho confezionato per la casa di riposo.

Tutto sommato, vista l'accoglienza calorosa, li ho rifatti oggi, cercando di quantificare le dosi degli ingredienti.