Il Blog di Lella Canepa

SPEZZATINO DI CARNE E VERDURE, TANTE VERDURE



La ricetta delle domeniche invernali, insieme ad altre di carne come brasato o stufato.

A proposito spezzatino o stufato che differenza c'è?

A casa mia lo spezzatino era di carne più magra e tenera, con una cottura appena un poco più veloce dello stufato che nel nome dice tutto, la pietanza al fuoco tanto che si stufa, e in effetti è un metodo di cottura di varie cose verdure, carni, ma anche pesce.

Lo spezzatino poi, sempre sulla mia tavola, ha la funzione di un secondo piatto e non come stufati e brasati accompagnati da polenta o riso pilaf che diventano un piatto unico.

Questo in particolare è ricco di verdure così da farne un piatto tutto sommato leggero e digeribile.




In pochissimo olio e una foglia di alloro rosolo la carne, mentre taglio le verdure.

Una grossa carota tagliata a spicchi e poi a rondelle, due belle coste di sedano bianco meno aromatico di quello verde tagliato a listarelle, una bella cipolla tagliata a fettine e aggiungo alla carne rosolata



Intanto ho messo sul fuoco il segreto della nonna, un pentolino con un bicchiere scarso di vino bianco con dentro uno spicchio di aglio schiacciato e qualche rametto di rosmarino, che faccio scaldare qualche minuto, per poi aggiungerlo alle verdure e alla carne rosolate.

Qualche cucchiaio lo uso per sciogliere pochissimo doppio concentrato di pomodoro, non tanto per colorare quanto per dare sapore, ma si può fare a piacere.



A questo punto regolo di sale e aggiungo le patate a pezzi, una varietà di patate che regga la cottura prolungata senza sfaldarsi completamente.

La cottura continua per almeno un'ora, un'ora e mezza, con il coperchio ben chiuso, perché si dovrebbe arrivare a fine cottura con l'umidità fatta da carne, verdure e coperchio e il vino aggiunto prima di incoperchiare.

La quantità giusta per non far diventare la pietanza un bollito.

Tenere controllato che non bruci e nel caso aggiungere pochissimo brodo o acqua, sempre assaggiando per il sale.



Buon appetito e buona domenica!






Condividi il post! e poi torna, troverai esperienze affascinanti.


Se vuoi puoi iscriverti alla news letter cliccando qui>> per non perderti nessun articolo.


Lella

 

Lella Canepa, creatrice di "Donne da Ieri a Oggi" una fantastica mostra poi tradotta in un libro e di "Erbando" un ricercato evento che produce sempre il "tutto esaurito" da subito, anch'esso tradotto in un manuale dove si impara a conoscere e raccogliere le erbe selvatiche commestibili come facevano i nostri avi.


Lella Canepa ama da sempre tutto ciò che è spontaneo, semplice e naturale e coltiva da anni la passione per tutto quello che circonda il mondo manuale del femminile. tramandato per generazioni da sua mamma, sua nonna e la sua bisnonna.


Se vuoi, puoi metterti in contatto con Lella qui>>