Il Blog di Lella Canepa

IL PARADISO PUÒ ATTENDERE ...

E quando ti avverrà, potrai scoprire

che andavi sognando di essere un fiore che aveva da fiorire.

Alle sorgenti dell’essere - Walter Gioia

C'è chi i sogni li tiene nei cassetti, c'è chi come Francesca Maltinti ed Emanuele Fumagalli mentre li sta ancora sognando, incomincia a realizzarli.

Nel primo decennio degli anni 2000 con due figlie piccolissime e poco più di trent'anni vogliono scappare dalla città, desiderano vivere nella natura, a contatto con gli animali, le bimbe libere, e loro a fare quello che piace davvero a entrambi.

Francesca ha un percorso alle spalle di Naturopata e Floriterapeuta, Emanuele giovanili esperienze di cuoco prima di dedicarsi al massaggio tradizionale, ayurvedico e al primo livello Reiki.

Girano la Liguria in lungo e in largo per trovarlo il loro paradiso, finché sentono parlare dell' Alta Val di Vara, la valle del biologico e in cima in cima, per una strada sterrata, dopo il piccolo abitato di Valletti, perso nel mezzo di boschi e prati, lo trovano.



Rustico di pietra da aggiustare, campi da lavorare, tanta aria pulita.

Nel giro di qualche anno, con molto lavoro manuale, un impegno di capitale non indifferente, hanno visto crescere il loro sogno: l' Azienda agrituristica certificata Bio, dove coltivare verdure, erbe e fiori da trasformare e servire poi a chi come loro vuole passare qualche giorno o solo qualche ora, tranquillo nella più assoluta libertà, per fare passeggiate nei monti intorno, fare un salto a Varese Ligure, arrivare in meno di un'ora alle Cinque Terre, a Sestri Levante, a Chiavari o semplicemente assaggiare la loro cucina genuina a quattro mani, quelle di Franci e Manuele, perché loro fanno tutto assieme in armonia.



Senza molte formalità, appena arrivati si fa conoscenza con i cani Tobia e Mascherina, i gatti Tabata, Gertrude, Eolo, Mammolo, Pisolo, Cucciolo, Sprizzolo e Arturo l'asino, tutti arrivati casualmente e perfettamente in grado di accogliere gli ospiti.

Potrete pranzare sotto il portico, tra salvia, lavanda e stachys, e dormire nelle camere semplici ma ognuna con bagno privato, e anche approfittare delle sapienti mani di Emanuele per godere di un massaggio ayurvedico nell'ex seccatoio trasformato in stanza dei massaggi.



Gli oli, i saponi, le creme, che si trovano da provare nelle camere, sono preparate da Francesca che si diverte a creare per i propri ospiti idrolati e oleoliti e il resto, oltre a marmellate, sciroppi, conserve di varia natura, ma anche il pane con farine scelte e la sua pasta madre che ha più di 70 anni.

In cucina lo standard è l'improvvisazione con quello che produce l'orto, stagione per stagione e anno per anno e anche la fantasia fa parte delle ricette.