Il Blog di Lella Canepa

PASTA AVVANTAGGIATA DI FARINA DI CASTAGNE


Post quanto mai breve, perché ripetitivo, visto che sulla pasta a vantaggio già tutto dissi e narrai su perché e percome si chiama così qui >>> nel post dedicato.

A richiesta, questa pagina per quella avvantaggiata con farina di castagne.

Bisogna partire dal presupposto che A Vantaggio significava essenzialmente vantaggiosa per chi la faceva, a meno costo, quindi spesso con materiale quasi di scarto, il meno costoso.

Sembra strano ma una volta la farina di castagne era a disposizione di tutti gli abitanti dell'Appennino e costava molto meno di quella pregiata di grano, così alle famiglie di contadini non restava altro che la crusca e questa.

Assurdo crederlo adesso che la proporzione nel prezzo fra farina di grano, anche della migliore, e quella di castagne può arrivare da 1 a 10.

Per questo motivo nessuno mi può convincere che nella pasta avvantaggiata ci vadano le uova, sarebbe finita la convenienza, quando anche le uova erano un lusso, e per questo io non le metto.

Con questo migliorando le condizioni economiche e volendo rafforzare gusto e tenuta si possono mettere.



Di solito uso metà farina di grano 0 o doppio 00 e metà farina di castagna, non è una pasta che secondo me migliora con la semola di grano duro, anzi.

Si impasta con poca acqua velocemente e si stende facilmente (anche quella senza uova), anche con la macchina, e si taglia come tagliatelle o co