Il Blog di Lella Canepa

PASTA, POMODORINI E ... ESTATE

"La sua polpa vivente, è una rossa viscera, un sole fresco, profondo, inesauribile" (Pablo Neruda)


Le giornate si accorciano. Ti alzi una mattina è cambiata l'aria, il cielo grigio, cerchi frettolosamente qualcosa da mettere sulle spalle ...

Non te la vuoi fare una velocissima pasta con il sole dentro, che ti tenga attaccata all'estate che se ne va?

Occorrono pomodorini maturi, capperi, olive meglio nere, aglio e origano.


Svelta, il tempo che cuociono gli spaghetti, il segreto è il fuoco alto e ci si rassegna se schizza un po'.

Dunque una padella larga che poi ci stiano gli spaghetti, mentre l'acqua bolle e gli spaghetti cuociono, mettere a freddo in olio evo i pomodorini ai quali per mia mania personale tolgo la sede del picciolo, tagliati a metà per il lungo, abbondante aglio sommariamente schiacciato, capperi se piacciono, olive nere e accendere una fiamma alta, condire con origano e sale, fare andare pochi minuti senza coperchio in modo che presto appassiscano e friggano quasi, solo allora abbassare il gas . Fatto.


Aggiungere gli spaghetti cotti al dente, io integrali che gli danno quel gusto rustico in più, saltare e buon appetito..