Il Blog di Lella Canepa

FA FREDDO... se non ora quando?

FA FREDDO...

Questo è un post anomalo, non appartiene alla categoria di cucina, a quella delle erbe o altre, è solo una riflessione personale suggerita da questi giorni di freddo intenso.

In inverno è freddo. Punto.

Pare invece che il freddo di inverno non vada più di moda come per altro il caldo in estate e meno male che viviamo in una regione mediterranea dove non abbiamo ne freddissimo in inverno ne caldissimo in estate.

Ora, mi sono chiesta, ci sarà una qualche utilità anche al freddo?

La natura stessa ha bisogno di un periodo di riposo, quantomeno apparente, per prepararsi ai rinnovamenti che porta la primavera.

Anche gli uomini una volta rallentavano le attività con il freddo e il cattivo tempo dell'inverno, con il buio che durava di più.

Noi no, noi abbiamo, credendo di fare bene, alterato i ritmi della natura. Vogliamo avere 25 gradi in casa per la sola soddisfazione di girare in maniche corte anche se è gennaio. Abbiamo città e case illuminate per poter svolgere attività quasi come le galline che vengono tenute a luce costante ingannandole per favorire l'ovodeposizione.

Detto questo elenco qui di seguito i vantaggi saputi da sempre e comprovati scientificamente negli ultimi anni, ma volutamente ignorati dai più.


- Mangiare al caldo, dormire al freddo! -

dicevano una volta...


IL FREDDO FA DIMAGRIRE

Ebbene si, il corpo consuma calorie e al freddo consuma più energia per riscaldarsi.

Infatti da sempre in inverno si mangiano cibi più grassi, più ricchi di calorie.

Difficile mangiare polenta e salsicce in luglio, ce lo dice l'istinto se non altro.


ILFREDDO È ANTIAGE

Il freddo favorisce il rallentamento delle attività cellulari, in altre parole rallenta il processo di invecchiamento dei tessuti... e produce anche un effetto rassodante: le basse temperature hanno il potere di tonificare la pelle, rendendola più soda e compatta... è l'antiage per eccellenza.


IL FREDDO AIUTA A DORMIRE

Oltre a rendere più efficace il metabolismo durante il sonno, ci aiuta anche a dormire.

Dormire al freddo aiuta ad addormentarsi più velocemente. Ben lo sanno i paesi nordici dove i bambini vengono messi a dormire all'aperto, certo ben coperti.

In camera da letto la temperatura non dovrebbe superare i 16-17 gradi.

Il segreto è sempre quello di stare al caldo sotto le coperte,



IL FREDDO AIUTA A STUDIARE

Il freddo ha un effetto vasocostrittore. Quindi un miglioramento della circolazione del sangue che raggiunge gli organi del corpo, anche il cervello, proprio per questo, ne trae beneficio. Secondo uno studio condotto in passato nelle scuole dell’Inghilterra la temperatura ideale per studiare bene sarebbe di 16°C.


IL FREDDO HA UN EFFETTO ANALGESICO


Il freddo secco aiuta a ridurre i dolori determinati da infiammazioni delle terminazioni nervose.

È l'umidità che non fa bene soprattutto per i dolori reumatici e il freddo umido ancora peggio.

La “terapia del freddo” la usiamo tutti, per esempio per sgonfiare lividi. Come usiamo il ghiaccio così le basse temperature aiutano a combattere il dolore fisico.


IL FREDDO PREVIENE I MALANNI

Il sistema immunitario ha bisogno del freddo per imparare a reagire ai cambi di stagione. Non ci ammaliamo per il freddo ma per le lunghe permanenze in ambienti chiusi caldi, spesso con un alto tasso di umidità dove proliferano batteri, virus e funghi, e facilmente con il contatto e le goccioline di saliva si trasmettono da persona a persona. Invece le basse temperature li distruggono.

Almeno imparassimo a ricambiare l'aria spesso aprendo le finestre.

D'inverno, l'aria tersa e fredda è più pulita.

-Se hai freddo ai piedi copriti il capo-

Viviamo una strana crisi, sicuramente più di senso che di soldi e siamo supportati in questo dai servizi giornalistici che seminano terrore per una cosa naturale come il freddo in inverno.

Crisi di senso comune perchè ci siamo dimenticati che basta vestirsi adeguatamente per non soffrire il freddo e quando la gente moriva era perchè non aveva di che coprirsi. C'era forse un cappotto in ogni casa e girava da un familiare all'altro per tutta la vita. L'alimentazione diversa poi faceva il resto.

Noi abbiamo la fortuna di avere tutto, e materiali nuovi e leggeri per stare caldi.

Tornando al proverbio e all'importanza di coprire la testa basti sapere che la testa è un vero e proprio radiatore. Più o meno il 15% del sangue si trova nella testa che insieme al collo è responsabile della dispersione di circa il 40% del calore di tutto il corpo.

Coprire testa e collo aiuta moltissimo a conservare il calore corporeo.

Anche coprire la testa durante la notte, se si sente freddo, è utile.

Così come non si deve tenere i piedi al freddo.

Nessuna porta più i calzini di lana, soprattutto quelli di lana di pecora, usati nelle campagne, fatti a mano dalle donne con i quattro aghi, gli scapìn ... garantisco siano in grado di scaldare da qualsiasi freddo, assorbire l'umidità ... ma certamente non sono estetici e pungono, ma questo fastidio riattiva la circolazione.



Così il primo freddo che si fa sentire un poco più intenso, magari a gennaio- febbraio, (quando deve venire se no?) ci trova impreparati, nessuno è più capace di camminare sul ghiaccio, nessuno sa guidare, cinque centimetri di neve fermano una città, e la colpa la diamo al freddo, all'inverno, a febbraio, non a noi che sconvolgiamo le leggi della natura.

La voce della carne è: non aver fame, non aver sete, non aver freddo.

Chi ha queste cose può gareggiare in felicità anche con Zeus.

Epicuro, Sentenze e frammenti, IV-III sec. a.e.c.

Condividi il post! e poi torna, troverai esperienze interessanti.


Se vuoi, puoi iscriverti alla news letter cliccando qui>> per non perderti nessun articolo.


Lella

Lella Canepa, creatrice di "Donne da Ieri a Oggi" una fantastica mostra poi tradotta in un libro e di "Erbando" un ricercato evento che produce sempre il "tutto esaurito" da subito, anch'esso tradotto in un Manuale dove si impara a conoscere e raccogliere le erbe selvatiche commestibili come facevano i nostri avi.


Lella Canepa ama da sempre tutto ciò che è spontaneo, semplice e naturale e coltiva da anni la passione per tutto quello che circonda il mondo manuale del femminile. tramandato per generazioni da sua mamma, sua nonna e la sua bisnonna.


Se vuoi, puoi metterti in contatto con Lella qui>>

Tutti gli usi alimurgici o farmaceutici indicati sono a mero scopo informativo, frutto di esperienza personale, declino ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.


Post in primo piano
L'erbando del giorno
Categorie
Archivio
Seguimi
  • Facebook Social Icon
Post consigliati